10.000km con il mio scooter elettrico

Finalmente mi sento pronto per scrivere questo POST sul mio scooter.

Voglio solo fare due calcoli.

Ho quasi sfondato la soglia dei 10.000km come si legge dal titolo e ho voluto capire se questa scelta economicamente ne è valsa la pena.

Non sto qui a discutere se ne è valsa la pena da un punto ecologico perchè non ci sono dubbi e immagino che nessuno possa sollevare obiezioni tra l’ecologicità di un motore termico montato su un mezzo di trasporto e uno elettrico.

Allora…

Cominciamo con le spese sostenute per mantenere lo scooter:

Costo per 100km=0,4€

Costo per 10.000km=40€

Mesi di utilizzo 7

Rata mensile finanziaria= 220€

Costo assicurazione semestrale (furto incendo infortunio conducente, insomma una buona!)=150€

Costo totale= 1730€

Tempo impegato A/R (considerando il percorso quasi sempre libero, e comunque il motorino salta le code)= 80 minuti

 

Ora proietto due tipologie di scenari.

 

Il primo più tradizionale (visto il traffico, il parcheggio sotto il mio ufficio e le usanze dei numerossisimi colleghi) ovvero viaggio A/R in automobile utilizzando l’autostrada.

Costo per 100km (considerando utilitaria media che faccia 15km/l REALI! e considerando la benzina mediamente a 1.7€ REGALATO!)= 11.7€

Costo  benzina per 10000km percorsi= 1166 €

Autostrada (considerando 20gg lavorativi e 7 mesi= 140 A/R e sfumando al ribasso pensando che a volte si possa fare le statali=100A/R al costo di 2.10€ a tratta )= 420 €

Assicurazione semestrale analoga a quella del motorino=350€

Totale costo=1936

Tempo impegato A/R (mediamente, e cercando il parcheggio e considerando che almeno una volta alla settimana o l’andata o il ritorno ti becchi code pazzesche)= 90 minuti

Secondo scenario.

 

Andiamo in treno.

Intanto siamo in due (io e Giova).

Qui il calcolo è più facile. Doppio abbonamento “Io viaggio ovunque in Lombardia”. 99€ per due persone=198

Mesi di utilizzo 7

Totale costo abbonamento=1386

Tempo impiegato A/R (considerando 180min di viaggio A/R più dover andare a casa dalla stazione altri 15 minuti a tratta)= 210 minuti

 

Conclusioni:

Il treno è più economico anche se sono sempre salassate!!!

La differenza tra costo scooter e treno è di 344€ per sette mesi. Quindi 49€/mese per risparmiare 130minuti di viaggio al giorno (sono 43 ore al mese! QUASI DUE GIORNI!!!!) penso ne valga la pena.

Ovviamente l’auto è il mezzo peggiore!

La scelta economica ha senso!

 

Futuro

Tra 17 mesi si chiude la finanziaria (fatta proprio perchè non volevo spendere più di quanto avrei speso in auto o in treno).

Il calcolo del risparmio utilizzando lo scooter elettrico mi ha sbalordito (fra l’altro senza pensare che gli abbonamenti hanno un’inflazione pazzascamente maggiore dell’energia).

Costo scooter (lasciamo su 7 mesi)= 190€ (assicurazione+elettricità)

Costo treno (invariato)=1386

Risparmio medio annuo: 2050.3

Tempo medio risparmiato= 21.5 giorni

Ora a voi i commenti e soprattutto le scelte!!!

A presto!

defender

Guidare questo defender per me significa molto…

Lasciamo stare che sia divertente, che sia un mezzo fantastico, che sia facile guadare 40cm di torrente come salire la rampa dei box, che sia più scorrevole sullo sterrato che sull’asfalto…

Queste sono cose che sanno tutti…

Guidare questo defender per me significa molto…

La fiducia di chi sa che posso portare le persone a Qelez…

Il coraggio di chi ha deciso di andare a piedi per lasciare a noi la possibilità di usare la sua automobile…

La sicurezza che mostravano gli occhi dei passeggeri mentri passavamo accanto a centinaia di metri di strapiombi…

I “che bravo” quando dovevo scalare in prima su una salita su cui neanche un 2700 TD riusciva a passare in seconda…

Sapere che davanti a me passa don Giovanni e che, se avessi bisogno, potrebbe agganciarmi e tirarmi fuori…

Dichiarare orgoglioso che quella macchina la guida una suora di 40 anni giovanissima di nome ZOE!

Capire come fanno a guidarla con gli scarponi perchè la frizione è larghissima…

Io sono orgoglioso di aveve guidato questo defender…

Roberta Spitaleri – “Viaggio in Albania” – Scomunicando

Un bel brano che racconta una parte di albania che conosciamo…

Leggerlo riporta sempre il ricordo alle strade, ai volti ed ai bambini… così veri… così umani… senza etichette… solo con il loro nome!

Roberta Spitaleri – “Viaggio in Albania” – Scomunicando.

… “Ripensi a quella strada che hai persorso impraticabile sotto il sole e piena di precipizi,  ma senza pensare che quella stessa strada e’ la stessa che durante l’inverno i bambini percorrono per andare a scuola, incontrando neve  gelo e portandosi dietro anche un pezzo di legno per riscaldarsi, vedi quella che e’ chiamata scuola ma che in realta’ e’ un edificio con vetri rotti da cui si puo’ vedere aule messe sotto sopra, mancanza di servizi igienici a tal punto che i bambini sono costretti ad andare in bagno all’aperto. In questi villaggi i bambini sono costretti a crescere in fretta, ma ho notato con grande gioia che non hanno perso il sorriso e l’allegria.” …